Archivio della categoria: Analisi, controllo e risparmio

11/5/2014….RESTIAMO NELL’ EURO ?

euro problemaDIREI  DI  NO.  Ci troppe differenze concrete fra le nostre nazioni,..Infatti prima di aderire alla Comunita’ Europea occorreva CONCRETIZZARNE  L’ UNIFICAZIONE.  .gli  stipendi, l’assistenza  pensionistica,  i costi  sociali , l’impostazione generale , politica ed etica…

Abbiamo RINUNCIATO stoltamente alla nostra moneta ed  all’ INDIPENDENZA  FINANZIARIA  e questo, insieme alle nostre problematiche  pluriennali…BUROCRAZIA  inattaccabile…   TASSAZIONE  FOLLE [tra imposte dirette ed indirette  raggiungiamo il 65% ] compensata da soldi pubblici sprecati a gogo… INTERFERENZE alla nostra sovranita’ politica  da parte  di altre nazioni … ci hanno portati a questo livello di crisi e di debito che fa accaponar la pelle.

Ed oltre al danno, la beffa…Contribuiamo attivamente e con buoni soldi ad aiutare nazioni in difficolta’ ed intanto  MOLTI nostri IMPRENDITORI  hanno  DELOCALIZZATO   le loro  imprese  sui loro territori  perche’ li’ la manodopera e le assicurazioni  costano  meno…pagano meno tasse..e quindi aumentano i guadagni

A QUESTO PUNTO  sarebbe logico e giusto  ,che si di comune accordo, azzerassero i debiti degli stati sovrani e si ripartisse da capo.

Altrimenti a noi conviene o USCIRE dalla MONETA  UNICA, oppure abbinare all’ euro una MONETA  NOSTRA  LOCALE  da utilizzare sul mercato nazionale e che puo’ essere messa in circolo per pagare la spesa pubblica anziche’ utilizzare l’euro. In  questo modo ,le tasse riscosse in euro possono servire per ridurre  il DEBITO  PUBBLICO .

Al posto della moneta locale  potremmo  utilizzare  anche i TITOLI di STATO, con pagamento elettronico, e sarebbe un’ottima soluzione.   Ritornero’ su quest’argomento in modo piu’ approfondito.

.

COME COPRIRE IL BILANCIO ?

soluzioni

PUNTI  ANALIZZATI.

Come  possiamo  RECUPERARE DENARO per COPRIRE sia il BILANCIO ANNUALE che i 2.120  MILIARDI DI EURO ATTUALMENTE IN ROSSO  ?

1) Innanzitutto, da ex imprenditrice, sostengo che occorre VERIFICARE E RIDURRE le SPESE DERIVANTI dagli ENTI SUPERATI oppure INUTILI
Ovviamente c’è molta resistenza in questo senso, ma non se ne può fare a meno.
Giorni addietro in un’intervista televisiva presso il canale Giornale Radio, l’ex sindaco Alemanno affermava che eliminando spese ed enti inutili si potrebbero risparmiare oltre 200 miliardi di euro l’anno.
Penso che corrisponda a verità.
Ma incominciassimo a risparmiarne ALMENO 100 di MILIARDI.. potremmo già esserne contenti!

Qual e’ stato il ruolo dei partiti in tutto questo?

La  PARTITOCRAZIA   (o caccia affannosa del voto)  ha talmente allargato i canali di spesa, da mettere in piedi enormi APPARATI  BUROCRATICI   che servono soprattutto a complicare la vita ai cittadini.  Procediamo quindi a TAGLIARE l’INUTILE : province, personale in eccesso dei vari enti pubblici.. INPS ,INAIL personale  eccessivo  nella scuola a tutti i livelli…E  come ?

….O con un prepensionamento a cifra ridotta , RISPETTO ALLO STIPENDIO  che godono attualmente,  oppure dirottando le persone su altri tipi di attività… ad esempio sulle ASSICURAZIONI,  ( che riceveranno un forte impulso dall’adozione quinquennale delle polizze assicurative  citate piu’ avanti ), ovviamente con garanzie per il posto di lavoro e per lo stipendio.

Questo  non piacerà a molti dei diretti interessati… I sindacati ci hanno abituati per anni a chiedere, chiedere, chiedere ed a non essere mai contenti dei risultati raggiunti… adesso è venuto il momento di fermarci, di riflettere e di renderci conto che  il PROBLEMA   della  SOPRAVVIVENZA e  del superamento della crisi mondiale  riguarda tutti noi e che potrà essere risolto soltanto con molto ‘impegno ed un po’  di  adattamento da parte di tutti

2) Ed oltre a questo cosa possiamo fare ?
Innanzitutto dobbiamo avere un’ IDEA  PRECISA  di COME VENGA SPESO il DENARO PUBBLICO, con tutte le voci specificate, in modo schematico, al centesimo… senza dimenticare particolari.

Vi cito un esempio di “ piccolo particolare “dimenticato nella finanziaria o legge di stabilità appena approvata… PARE che siano stati erogati circa 10 milioni di euro a RADIO RADICALE, malgrado questo partito non abbia praticamente piu’ voti …… Perche’ ?

Eppure succedono cose strane, molto strane, tipo la signora Bonino che finisce addirittura al Parlamento Europeo, poiché pare che lì’ sia molto più apprezzata che qui in Italia , dove probabilmente i suoi ex elettori ( fra i quali in gioventù c’ero anch’ io ) si sono resi conto col passar degli anni della forte carica distruttiva che caratterizza questo partito e SE NE SONO  STACCATI.

Quante sono e quali sono le spese strane di denaro pubblico che ignoriamo  completamente?  Questa storia deve finire. Continua a leggere

Cooperative Artigiane Di Lavoro

Business Team Work!

La CRISI  ECONOMICA   che durerà ancora parecchio e la necessità di risparmiare terreno a scopo AGRICOLO  creano ostacoli ad una buona ripresa delle attività connesse all’edilizia.. quindi per il rilancio del settore e dar lavoro alla gente cosa possiamo concretamente fare ?

Propongo che si organizzino delle COOPERATIVE DI LAVORO che comprendano tutti i piccoli imprenditori del posto,, i muratori e gli artigiani , gli idraulici, gli elettricisti, i fabbri, gl’imbianchini, e le aziende della zona che vendano materiali connessi all’edilizia , AFFIDANDONE L’ATTIVITA’ AI COMUNI ,. oppure a gruppi di Comuni ASSOCIATI  che rappresentino all’incirca 100.000 persone.. Continua a leggere

RIDURRE AL 50% I COSTI DELLE URBANIZZAZIONI

riduzione dei costi urbani
Per favorire la ripresa dell’edilizia è importante ridurre i costi degli oneri di urbanizzazione ( primarie, secondarie e costo di costruzione ) che in questi anni sono aumentati moltissimo in modo da incentivare imprese e privati ad effettuare costruzioni e ristrutturazioni..

Occorre puntare soprattutto alla ristrutturazione di case e costruzioni
Abbiamo bisogno di terreni agricoli per l’alimentazione umana ed il polmone verde… per rimanere a contatto con la natura della quale siamo parte… per respirare aria pulita e lasciarla ai nostri figli.
Intendiamo lasciare una terra bella, pulita, rispettata e piena di vita.

Sarebbe opportuno che le imprese prima di costruire si cercassero i compratori… e si dedicassero per esempio alla ristrutturazione oppure all’adattamento abitativo di capannoni inutilizzati in modo da trasformarli in abitazioni senza consumare altro terreno che può essere utilizzato a scopo agricolo oppure mantenuto a verde.

AGRICOLTURA

agricolturaVALUTAZIONI  GENERALI

Noi oggi riceviamo prodotti ,dal grano, dai cereali, ai pomodori, alla frutta ,alle insalate…. che arrivano da tutte le parti del mondo.. e dei quali non sappiamo quasi nulla. Non sappiamo se sono stati coltivati in modo biologico… se sono ad OGM alterato… quali concimi sono stati usati per la loro produzione…in poche parole paghiamo senza sapere quasi nulla sulla merce che acquistiamo, soprattutto la merce venduta dai supermercati.

E acquistiamo quasi sempre prodotti alimentari non maturi oppure maturati artificialmente e quindi poco nutrienti e poveri di minerali e vitamine. Infatti la frutta diventa vitaminizzata negli ultimi 10 giorni di maturazione…. acquistiamo e paghiamo con soldi “buoni” prodotti spesso a dir poco scadenti dal punto di vista nutrizionale e che poi si trasformano in un onere per la salute, quindi in un aumento di costi per la nostra sanità pubblica .. Continua a leggere