Archivio della categoria: Appoggio e sostegno

LA CRISI DELL’EDILIZIA

crisi edilizia

Ora esaminiamo la situazione dell’edilizia, degli imprenditori edili i quali risentono grandemente per la CRISI  ECONOMICA  che ha fermato la crescita del mercato e che adesso, dopo una lunga stagnazione, sta facendo abbassare i prezzi e soprattutto ha quasi PARALIZZATO  le  VENDITE .

La crisi dell’edilizia è dovuta in parte alla crisi generale,  in parte alla mancanza di sicurezza sul lavoro e quindi del reddito che permetterebbe di pagare mutui e prestiti ed in parte alla GRANDE  DIFFICOLTA’ ad ACCEDERE a PRESTITI   dalle banche perché queste preferiscono investire il denaro nell’acquisto di titoli di Stato dei quali ricavano un buon guadagno….senza rischi ; acquistano il denaro allo zero 50 e lo impegnano in titoli di Stato, con redditi che variano dal 3% al 4% ed anche al 5% a seconda del momento. Continua a leggere

POTENZIAMENTO dell’ INDUSTRIA TESSILE

industria tessile Vi trasmetto un’idea per potenziare l’industria tessile sul mercato nazionale: Propongo l’adozione sul territorio italiano di una divisa scolastica completa per le scuole e per tutti i livelli scolastici dalle materne all’università., come si usa in due terzi del mondo. E mi riferisco ad una divisa completa che comprenda oltre a pantaloni e camicia per i ragazzi , ed a gonna e camicetta per le ragazze anche i cappotti invernali, i giacconi per i maschi, le tute da ginnastica, le scarpe , il tipo di calze , le maglie ed i maglioncini per l’inverno..

Io sono cresciuta all’estero in una nazione dove la divisa è considerata un aspetto essenziale della vita scolastica ed un elemento importante perche’ prevalga un senso di uguaglianza fra gli studenti al di là della classe sociale d’appartenenza e perché essi si abituino all”ordine ed alla bella presenza personale. La cura e l’attenzione verso la divisa sono considerati aspetti portanti nell’educazione armoniosa dei bambini e dei giovani. Continua a leggere

POTENZIAMENTO DELLA PRODUZIONE INDUSTRIALE

produzione industriale Negli ultimi anni la crisi che attanaglia le industrie le ha spinte a spostare la produzione dei loro manufatti all’estero sia per la scarsità di richieste a livello nazionale, (ed in certi casi internazionale .. ), sia perché in molti paesi dell’Unione Europea la manodopera costa molto meno di qui, le spese contributive sono ridottissime e proporzionate agli stipendi molto più bassi ed inoltre i governi offrono forti incentivi per promuovere sui loro territori la localizzazione di fabbriche straniere..

Vi cito un esempio : in Croazia il marchio Benetton ha ricevuto dallo Stato Croato circa € 5000 per ogni lavoratore assunto per un totale di € 500.000 che corrispondono a 100 lavoratori assunti nella fabbrica impiantata da pochi mesi.lo Stato non ha chiesto alla Benetton alcuna garanzia ed oltre a questo le ha concesso facilitazioni burocratiche e fiscali. Continua a leggere

Interventi a favore dei NEGOZI e dei LOCALI COMMERCIALI

intervento a favore delle attività commerciali Altre scelte importanti e ormai indispensabili riguardano la sopravvivenza dei negozi e dei piccoli commerci locali. Essi poggiano sulle attività familiari e sono fonte di sussistenza per circa sei milioni di persone costituite dagli esercenti e dai loro familiari.. Oggi troppi negozi a causa della crisi aprono e chiudono in poco tempo .

Nel paese dove vivo( 5000 abitanti ), nell’arco di un anno circa 40 negozi hanno chiuso i battenti oppure i gestori si sono sostituiti più d’una volta, con una perdita di denaro e fallimenti… Due negozianti si sono uccisi … Parecchi erano negozi di famiglia, gestiti da decenni …. E’ stato un gran dispiacere veder chiudere quelle attività storiche!. Continua a leggere