TRE SPETTACOLI di MADONNA a Torino

COLPISCONO LA SFRONTATEZZA E LA VOLGARITA’con le quali questa cantante-ballerina si arroga il diritto di offendere in modo blasfemo la
RELIGIONE CRISTIANA ed il MILIARDO E MEZZO circa di persone che la seguono.

L’Italia e’ una democrazia, ma le DEMOCRAZIE non sono letamai nei quali ciascuno si consideri libero di versare i propri escrementi .Per essere considerate tali ,ESSE debbono avere come base il rispetto. RIFLETTA LA CICCONE…

Le ballerine in calze a rete, che saltellano sui palchi dimenando natiche e relativo buco del sedere (coperto, ma si sa che c’e’) incarnano quel che in parte i fanatici ISIS rimproverano all’Europa…

E’ comunque venuto il momento che il governo EMANI UNA LEGGE che vieti l’uso di simboli religiosi all’interno di spettacoli, films,articoli,mostre…senza la preventiva approvazione del loro rappresentante religioso, rabbino, vescovo, imam..

La chiediamo e LA VOGLIAMO.

Intanto qualcuno si preoccupi di fermare i rimanenti due spettacoli.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *